Cosa Significa Svapare?

¿Qué significa vapear?, vaping significado, corrado firera, voopoo tech, ecig, cigarillo electronico

Bentrovati su Vaping Zoom, oggi vedremo cosa vuol dire svapare e più in generale cercheremo di fornire risposte dettagliate a tutti coloro che si approcciano per la prima volta a questo mondo e che non sanno ancora cosa aspettarsi, ma soprattutto vedremo se svapare fa male o meno, se è meglio svapare o fumare e tanto altro ancora.

Prima di tutto cerchiamo di fare il punto della situazione rispondendo a queste due domande che cos’è il vaping? e cosa significa svapare?

Cosa vuol dire svapare? Significato di vaping

Il vaping altro non è che il neologismo inglese con cui viene soventemente indicato il termine svapare, parola ormai famosa anche in Italia grazie soprattutto all’influenza dei social media sulla nostra società.

La traduzione italiana di vaping è svapare, ed è l’azione attraverso il quale inspiriamo il liquido contenuto in una sigaretta elettronica, comunemente anche definita e-cig, pod o drag.

Al fine di poter essere inspirato il liquido che si trova all’interno di una sigaretta elettronica viene riscaldato da un’atomizzatore al punto da vaporizzarlo così velocemente da dare la sensazione simile a quella di fumare.

Da questo si evince che il termine svapare viene coniato proprio in virtù del fatto che il liquido viene vaporizzato, mentre non avviane una vera e propria combustione come nel caso delle sigarette tradizionali per cui invece viene utilizzato il termine fumare.

Svapare fa male?

A questo punto la prima domanda che ci si pone leggendo quanto sopra consiste nel sapere se svapare fa male o meno.

La risposta non è così scontata come sembra, vi basti pensare che le sigarette tradizionali esistono praticamente da tempo immemore, ragion per il quale sono stati condotti studi sufficienti per affermare con esattezza la mortalità di quest’ultime.

Per quanto riguarda le sigarette elettroniche, queste sono arrivate in Italia soltanto nel 2007 all’incirca, pertanto un tempo non abbastanza sufficiente per stabilire il grado di tossicità per la salute umana, questo perché non sono stati ancora condotti studi sugli effetti collaterali a lungo termine.

Per quanto riguarda invece gli effetti collaterali sul breve termine pare non ve ne siano nella stragrande maggioranza dei fruitori, tuttavia si segnalano casi di infiammazione alle vie superiori e bronchioliti.

Una percentuale comunque irrisoria rispetto alla stragrande maggioranza degli utenti che quotidianamente svapano senza alcun problema e che pertanto ci portano ad affermare che tali condizioni possono essere riferibili ad una predisposizione congenita a tali malattie.

Cosa vuol dire svapare senza nicotina o con nicotina?

Ad ogni modo lunge da noi affermare che le sigarette elettroniche non recano alcun danno alla salute, soprattutto se all’interno degli atomizzatori sono presenti liquidi a base di nicotina.

La nicotina ricordiamo sempre, è un additivo chimico, un sale che crea assuefazione e pertanto porta quasi sempre alla dipendenza di coloro che ne fanno uso.

Inoltre ci teniamo a ricordare che la nicotina è spesso causa di malattie, tra le quali le più importanti, diabete e ipertensione arteriosa con relativi rischi connessi ad entrambe le patologie assolutamente mortali.

Attualmente sul mercato sono presenti liquidi con e senza nicotina, la preferenza ricade essenzialmente su quelle che sono le proprie necessità personali, se per esempio si vuole smettere di fumare allora è consigliabile svapare con un liquido a medio-basso contenuto di nicotina per ridurre comunque i rischi connessi al fumo delle sigarette tradizionali considerate assolutamente tossiche.

Se invece ci si vuole approcciare al mondo dello svapo per la prima volta allora è consigliabile un liquido senza nicotina, attenzione pero, studi recenti affermano che iniziare a svapare aumenta il rischio di poter cominciare a fumare, quindi fate attenzione!

Di cosa è fatto il liquido delle sigarette elettroniche?

A questo punto cerchiamo di capire di cosa è fatto il liquido presente nelle ecig dove abbiamo già capito può o meno essere presente nicotina tra le altre sostanze.

Essenzialmente il liquido di una sigaretta elettronica è composto più o meno dal 30% di glicole propilenico, per il 70% da glicerolo vegetale ed infine in piccolissima percentuale troviamo l’aroma.

Il glicole propilenico per intenderci è quella sostanza chimica che viene utilizzata nei palcoscenici per generare fumo attualmente non considerato letale per la salute.

Sugli aromi invece si hanno molteplici dubbi riguardo alla loro nocivicità per la salute, vi basti pensare che solo negli Stati Uniti ve ne sono almeno 7.000, pertanto diventa veramente difficile poterli analizzare e poter emettere così un verdetto sulla loro tossicità.

Attualmente dunque gli aromi non sono considerati tossici a grandi linee ma rimangono comunque dei dubbi, attenzione comunque nel caso aveste delle allergie.

A questo punto ci si chiede se svapare senza nicotina fa male, la risposta anche qui non può essere attendibile proprio per via dei dubbi che ruotano attorno agli aromi di cui sono composti i liquidi e su cui ancora devono essere condotti degli studi più approfonditi.

Meglio svapare o fumare?

Tanti di voi ci chiedono se è meglio svapare o fumare, la risposta è molto semplice, se sei un fumatore allora svapare è sicuramente la soluzione migliore per te, perché sicuramente riduci il rischio di contrarre malattie più o meno letali di almeno 100 volte.

Vi basta pensare che nelle sigarette tradizionali sono state trovate oltre 70 tossine nocive per la salute e generate soprattutto dalla combustione del tabacco e della carta attorno al quale viene avvolto, inoltre il catrame contribuisce notevolmente ad aumentare la percentualità di mortalità e di contrarre dei tumori.

Detto ciò è chiaro che svapare rappresenta un’alternativa che permette al fumatore di conservare un’abitudine a cui è spesso difficile rinunciare, questa va dalla sfera sensoriale a quella fisiologica, come la gestualità, gli odori, la visione del fumo fino all’assorbimento della nicotina stessa da parte di un corpo che ormai non vuole proprio farne a meno.

Svapare dunque riduce notevolmente i rischi connessi alla salute e pertanto se dobbiamo rispondere alla domanda se è meglio svapare o fumare non abbiamo alcun dubbio al riguardo, svapare cento volte come i cento rischi in meno per la tua salute!

Grazie per essere stati con noi, se vate trovato questo articolo interessante su che cosa vuol dire svapare, condividetelo con i vostri amici tramite i pulsanti social che trovate di seguito e lasciateci sapere la vostra opinione commentando qui in fondo, a presto e buona continuazione su VAPING ZOOM.

Vaping Zoom, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi